Home » News da Internet » Informazione, web e TV

Informazione, web e TV

Le vicende di questo week-end sono state oggetto di discussione e informazione, su Internet in generale e su Twitter in particolare. Sono state moltissime, infatti, le testimonianze dirette di coloro che hanno trasmesso contenuti a vari siti web (tra cui YouReporter.it, sempre più presente e utilizzato anche nei TG nazionali, sia per l’attentato di Brindisi che per il terremoto in Emilia)

In entrambi i casi la Rete è stata rapido veicolo di informazione e ha svolto un servizio pubblico sicuramente migliore di chi ne avrebbe titolo a livello istituzionale. A parte alcuni inutili tentativi di catturare visibilità (da parte di chi ha dichiarato che “la bomba era nell’aria” prima ancora di qualunque approfondimento e da chi ha fatto notare fantomatiche previsioni del sisma da parte dei Maya), credo però che il peggior episodio (a me pare un esempio di sensazionalismo applicato al giornalismo) si possa riscontrare nel servizio di Luca Ponzi del TG2, ostinatamente rimasto di fronte al municipio di Sant’Agostino per attenderne il crollo con le telecamere accese, quando l’area era stata evacuata da tempo per motivi di sicurezza

About these ads

1 commento

  1. Erasmo da Rottofreno scrive:

    Dicendo che la bomba era nell’aria, Grillo ha sparato il suo messaggio alla nazione con l’obbiettivo di mostrarsi ancora una volta uno che “vede lungo”, occasione imperdibile visto il weekend elettorale dei ballottaggi, ma perdibile sul piano del buon senso: da quando in qua mafia, terrorismo o vittime della crisi piazzano bombe nelle scuole?
    Quella dei Maya che avevano previsto questo terremoto va bene per Mistero e Voyager, no comment.
    Il servizio del Tg2 sembra roba da reality show. come tutta la tv da dieci anni a questa parte!!!

I commenti sono chiusi.

My tweets

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 758 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: